Pesca del Tucunaré: consigli e informazioni per aumentare i risultati

Joseph Benson 22-05-2024
Joseph Benson

La pesca di Tucunaré viene effettuata con esche naturali o artificiale , imbarcato o atterrato .

Parliamo più diffusamente della pesca con esche artificiali, in quanto è la modalità che richiede maggiori conoscenze tecniche, oltre ad essere la più sportiva e dinamica.

Oltre ad altri dettagli, il lancio deve essere preciso, l'attrezzatura ben dimensionata per la pesca. E a volte dobbiamo insistere su un punto con un buon potenziale, tra cui il cambio di esche e l'alternanza di movimenti e velocità di recupero.

Pescare il tucunaré può essere un'impresa ardua, ma seguendo questi importanti consigli sulla pesca al tucunaré aumenteranno le possibilità di successo della prossima uscita. E se volete sapere come catturare pesci più grandi, leggete fino alla fine.

Il nostro obiettivo è quello di fornire al pescatore consigli su come pescare i Tucunarés nelle situazioni più diverse e con i più svariati tipi di attrezzatura.

Fornire al lettore alcuni suggerimenti e tecniche per migliorare la propria conoscenza della pesca al tucunaré.

Suggerimenti per la pesca a Key Tucunaré - Dove c'è un nascondiglio c'è un pesce

Il più importante dei consigli per la pesca al tucunaré è quello di mettere l'esca dove si trovano i pesci. Per fare questo è necessario trovare luoghi in cui il pesce possa nascondersi. Il nascondiglio può essere qualsiasi cosa, pietre, rami, tronchi, banchine, erba e qualsiasi cosa in cui possa nascondersi. Al tucunaré piace stare in luoghi in cui può nascondersi per tendere un'imboscata alla preda.I tucunaré a volte escono nel lago aperto, ma fuori possono essere più difficili da trovare di un pesce nascosto.

Scegliere le esche giuste per la pesca al tucunaré

I tucunaré sono feroci predatori e hanno una dieta ampia, che va da piccoli pesci a diverse specie. Per questo motivo, il prossimo dei principali consigli di pesca per il tucunaré è l'esca. È importante che l'esca imiti il tipo di cibo di cui si nutrono i tucunaré nella vostra zona.

Essere un pescatore versatile che utilizza diverse tecniche di pesca

Uno dei peggiori svantaggi per i pescatori di tucunaré è quello di essere pessimisti: evitate che il vostro successo nella pesca del tucunaré vi abbandoni perché utilizzate una sola tecnica. Un altro importante consiglio per la pesca del tucunaré è quello di diventare un pescatore versatile.

Il modo migliore per diventare un pescatore adattabile è pescare in posti nuovi e imparare e praticare nuove tecniche. Pescare in acque diverse da quelle a cui si è abituati costringe ad adattarsi alle condizioni di pesca del luogo.

Se siete abituati a pescare in acque torbide con jig e spinner baits, andate in un lago con acque limpide e cercate di imparare a pescare con i plugs. Uscite dalla vostra zona di comfort e diventerete un pescatore migliore e più versatile.

Capire come le condizioni meteorologiche influenzano i pesci durante la pesca.

Le condizioni meteorologiche possono avere un effetto drammatico sul comportamento dei pesci; conoscere il comportamento dei pesci nelle diverse condizioni meteorologiche è fondamentale per avere successo nella pesca a Tucunaré; ricordatevi di proteggervi dal sole.

Nelle giornate calde i Tucunaré sono molto più attivi e si espongono maggiormente all'alimentazione. I consigli per la pesca al Tucunaré possono variare a seconda di come cambiano le condizioni atmosferiche. Nelle giornate calde si possono utilizzare diversi tipi di spine per i Tucunaré più attivi.

Quando la giornata è fredda, i Tucunaré si nascondono per aspettare e tendere agguati alle loro prede. Per questo motivo, è consigliabile utilizzare esche di fondo come i jig.

Attenzione alla temperatura dell'acqua

A seconda del periodo dell'anno e della posizione geografica, la temperatura dell'acqua può variare notevolmente e, in effetti, la temperatura dell'acqua influisce sull'attività dei pesci e sulle loro abitudini alimentari.

La regola generale è di lanciare esche più lente a temperature più basse e esche più veloci e aggressive in acque di qualità migliore. Tuttavia, ci sono molte tecniche che si possono utilizzare in acque fredde e calde e che, avendo a disposizione un arsenale, possono determinare il successo della vostra battuta di pesca.

Il vento può essere un alleato nella pesca al tucunaré

I giorni in cui il vento soffia a più di 30 km/h possono rendere difficile la pesca. Anche se può essere difficile varare e fissare la barca o il kayak, non bisogna mai rinunciare a causa del vento (a meno che non ci sia una burrasca, ovviamente).

Il vento di solito stimola i pesci e li fa attaccare di più. Il vento agita la superficie dell'acqua e questo maschera il movimento della vostra barca o del vostro kayak, diminuendo le possibilità di spaventare il Tucunaré. Quindi, la prossima volta che siete in acqua e iniziano a soffiare raffiche di vento, non arrendetevi.

Diventa un esperto di nodi e non perdere il tuo trofeo

Un altro dei principali consigli per la pesca al tucunaré è quello di fare un nodo di qualità e di evitare di perdere un pesce a causa di un nodo sbagliato. Per sfruttare al meglio il tempo prezioso della pesca, scegliete un nodo versatile con cui vi sentite a vostro agio e praticatelo fino a diventare esperti.

Utilizzare le risorse offerte dalla tecnologia nella pesca del tucunaré

Peschiamo in un'epoca in cui la tecnologia può essere l'alleato del miglioramento per il pescatore. La tecnologia ha rivoluzionato il modo di pescare di molti pescatori. Usate applicazioni come Google Earth per capire meglio dove andrete a pescare.

Potete identificare le principali aree dell'acqua che possono ospitare pesci e preparare un piano di pesca, ancora prima di scendere in acqua. Se state esaminando le mappe online di laghi o fiumi, cercate di identificare punti, torrenti, strutture e altre caratteristiche preferite di Tucunaré. Facendo ricerca, presto darete consigli di pesca piuttosto che leggerli.

Siate perseveranti durante la pesca del tucunaré

Non cambiate subito posto: a volte i Tucunaré ci mettono un po' ad apparire ed è meglio rimanere in un posto di cui ci si fida piuttosto che andare in giro per il lago. Quindi applicate la tecnica o prendete la vostra esca fortunata e cercate ovunque il Tucunaré possa nascondersi: è così che arriverà l'abboccata.

Lancio di precisione

L'importanza del lancio è fondamentale per ottenere buoni risultati nella pesca dei Tucunarés.

Poiché i tucunaré si annidano di solito vicino a strutture in acqua, come tronchi, rami, rocce, vegetazione e altro, un buon lancio può attirarli più rapidamente.

Più vicino alla struttura si lancia o si calpesta l'esca, maggiori sono le possibilità che il pesce attacchi l'artificiale.

Inoltre, un lancio preciso significa anche meno grovigli, che sicuramente diminuiscono le possibilità di catturare il pesce, perché si spaventa un possibile branco.

Guarda anche: Lenze da pesca Imparare a scegliere la lenza giusta per ogni battuta di pesca

Quindi, prima di affrontare il tucunaré, esercitate la vostra precisione di lancio.

Inizialmente, impostare il mulinello sul peso dell'esca che verrà utilizzata.

Questa procedura riduce l'incidenza di pelosità indesiderate. Tenete l'esca a meno di 10 cm dalla punta della canna, puntate la canna verso il bersaglio e fate un movimento avanti e indietro come una fionda. Con la forza del peso dell'esca sulla canna, rilasciate la lenza per prendere velocità.

Non lasciate che il lancio sia alto: più basso è il lancio verso il bersaglio, più preciso sarà il lancio. Posizionate la canna davanti al viso e lasciate la testa come limite di movimento per iniziare il lancio.

Il consiglio fondamentale per imparare a lanciare è la perseveranza. Trattandosi di un movimento ripetitivo, l'apprendimento è facile e veloce, a patto che ci sia molto allenamento e disciplina.

Attrezzatura per la pesca del tucunaré

La caratteristica principale del tucunaré è quella di correre verso l'ostacolo ogni volta che viene agganciato per cercare di liberarsi degli ami. Quando passa attraverso le strutture, consuma la linea e quando lo si estrae si può rompere, aprire i ganci, gli anelli, i nodi o i bottoni automatici.

Questo vero e proprio braccio di ferro con i pesci richiede che il pescatore presti particolare attenzione all'attrezzatura per non avere sorprese.

Ad esempio, una diga con pesci fino a 3 kg al massimo, con strutture ben definite come ciottoli, rocce, rami ecc. Per pescare questa taglia, si raccomanda l'uso di canne da 14 a 17 libbre con lenze multifilamento fino a 20lb.

Tuttavia, la cosa giusta da fare è analizzare la situazione della pesca incontrata: ad esempio, pescando in torbiere chiuse, il mancato utilizzo di materiale più "pesante", come una canna da 20 lb e una lenza equivalente, rende le possibilità di ottenere un pesce di oltre 2 kg da questa struttura una vera e propria lotteria.

Questa battaglia che combattiamo per evitare che i pesci si aggroviglino e compromettano il punto di pesca deve essere presa in considerazione, soprattutto quando optiamo per un materiale più adatto.

Pertanto, i suggerimenti sugli attrezzi riportati di seguito servono come parametro per la pesca in situazioni estreme.

Ma non dimentichiamo che gli esemplari grandi sono tali solo perché hanno sviluppato meccanismi di difesa che hanno permesso loro di raggiungere quelle dimensioni, e spesso sono quelli che cerchiamo.

Quindi siate prudenti, anche se l'incidenza dei pesci piccoli è tale da farvi ripensare all'attrezzatura, ricordate sempre che dovete essere preparati per catturare con successo quel trofeo.

Canne da pesca e lenze per la pesca al tucunaré

Quando scegliete il filo da pesca, investite in modelli meno elastici che favoriscono un amo più solido e resistente.

Le lenze multifilamento sono eccellenti per la pesca al tucunaré in quanto consentono un buon movimento delle esche, permettono un buon aggancio e aiutano il pesce a fuggire verso le strutture.

Quando si "combatte" con il tucunaré, evitare di strattonare la lenza per evitare che si liberi dell'esca artificiale.

Prima di pescare, controllate se la lenza è sfilacciata o se ha un punto di rottura.

Scegliete sempre una buona canna, ad esempio: ad azione medio/veloce, che sia soprattutto robusta e leggera. È importante anche che abbia spine di qualità e una buona azione di punta per facilitare il lancio.

I mulinelli o le bobine devono avere un buon rapporto di prelievo da 5,5 a 8,0:1, una buona capacità di trazione ed essere leggeri e bilanciati quando vengono utilizzati con una canna da pesca.

Cercate di sostituire i ganci e gli anelli con altri più rinforzati e i bottoni automatici devono essere necessariamente di qualità, evitando così una possibile perdita del vostro trofeo.

Anche l'uso di un leader con una lenza più resistente aiuta nella battaglia, in quanto impedisce alla lenza principale di rompersi a contatto con il groviglio.

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti di materiali in base alle regioni di pesca.

Suggerimenti per il set da pesca

Nord - Amazon e adiacenze

  • Canna da 12-25 o 12-30 libbre, azione veloce, fino a 1 oz di casting con misure che vanno da 5'6″ a 6'.
  • Bobina o rocchetto caricato con filo di calibro compreso tra 0,44 e 0,65 mm con leader da 0,60 a 0,70 mm
  • Esche artificiali con garatisti rinforzati di tipo 5x o 6x oggi comuni sul mercato, con anelli e bottoni automatici rinforzati.

Centro-Ovest/Sud-Est (Três Marias, Itumbiara, Serra da Mesa, Araguaia, Lago do Peixe)

  • Canna da 10-20, 12-20 o 10-25 lb, azione medio/veloce, con casting da ¾ oz, da 5'6¨ a 6'.
  • Bobina o rocchetto caricato con filo di calibro da 0,25 a 0,45 mm. con leader da 0,42 a 0,60 mm.
  • Esche artificiali con scollature rinforzate come 3x o 4x, anelli e bottoni automatici.

Sud (Rio Grande, Paraná e altri)

  • Canna da 10-17, 8-20 o 10-20 libbre, azione medio/veloce, lancio fino a ¾ oz. da 5'6″ a 6'.
  • Mulinello o bobina caricata con lenza tra 0,35 e 0,40 mm con un leader di 0,50 mm.
  • Esche con garatisti rinforzati di tipo 3x o 4x, anelli e bottoni automatici rinforzati.

Informazioni su Tucunaré in Wikipedia

Ti sono piaciute le informazioni sulla pesca del tucunaré? Lascia un commento qui sotto, è importante per noi!

Guarda anche: Cosa significa sognare una zecca nel mondo spirituale, buona o cattiva?

Vedi anche: Accessori da pesca: cosa sono e come si usano?

Visitate il nostro negozio virtuale e date un'occhiata alle promozioni!

Joseph Benson

Joseph Benson è uno scrittore e ricercatore appassionato con un profondo fascino per l'intricato mondo dei sogni. Con una laurea in psicologia e studi approfonditi sull'analisi dei sogni e sul simbolismo, Joseph ha scavato nelle profondità del subconscio umano per svelare i significati misteriosi dietro le nostre avventure notturne. Il suo blog, Meaning of Dreams Online, mette in mostra la sua esperienza nel decodificare i sogni e nell'aiutare i lettori a comprendere i messaggi nascosti nei loro viaggi nel sonno. Lo stile di scrittura chiaro e conciso di Joseph, unito al suo approccio empatico, rende il suo blog una risorsa di riferimento per chiunque cerchi di esplorare l'intrigante regno dei sogni. Quando non sta decifrando sogni o scrivendo contenuti accattivanti, Joseph può essere trovato ad esplorare le meraviglie naturali del mondo, cercando ispirazione dalla bellezza che ci circonda.